Le tabelle di seguito riportate relative alla visualizzazione delle verifiche degli elementi in acciaio sono in parte visualizzate anche per la verifiche degli elementi in legno.


Verifiche SLU Acciaio

In questa tabella l'elemento beam è suddiviso in zone e per ogni sono  sono riportati i coefficienti di verifica della resistenza calcolati come indicato al §4.2.4.1.1 NTC18. Le formule e i paragrafi indicati di seguito fanno riferimento alle NTC18.


Zona: riporta la zona e la sezione di verifica.

Verifica resistenza: riporta i coefficienti di verifica di resistenza.

o cN: Coefficiente di verifica per sforzo assiale calcolato come indicato nel §§4.2.4.1.2.1 e 4.2.4.1.2.2.

o cMy (cMz): Coefficiente di verifica del solo momento My (Mz) calcolato come indicato nel §  4.2.4.1.2.3.

o My-Mz-N: Coefficiente di verifica per presso-tenso-flessione biassiale. Per le sezioni in classe 1 e 2 è  calcolato come indicato nei §§ 4.2.4.1.2.7 e 4.2.4.1.2.8. Per sezioni di classe 3 e 4 è  calcolato con la [4.2.4].

ocVy (cVz): Coefficiente di verifica del solo taglio Vy (Vz). Per le sezioni in classe 1 e 2 è  calcolato come indicato nel §4.2.4.1.2.4. Per sezioni di classe 3 e 4 è  calcolato con la [4.2.4], con le tensioni tangenziali calcolate con la formula di Jourawski.

ocMt: Coefficiente di verifica a torsione uniforme. Jasp non considera la resistenza a torsione per ingobbamento impedito.

oVy-Vz-Mt: Coefficiente di verifica di torsione e taglio. Per le sezioni in classe 1 e 2 l'interazione torsione-taglio è  valutato con la [4.2.24]. Per sezioni di classe 3 e 4 è  calcolato con la [4.2.4].

oTot: Coefficiente totale di verifica. In classe 1 e 2 l'interazione tensioni normali –  tensioni tangenziali è  tenuta in conto come indicato nel §4.2.4.1.2.9. Per le sezioni in classe 3 e 4 è  usata la formula di verifica [4.2.4]

Classe: Classe massima della zona.

o ver: Verifica se la classe è  minore o uguale della classe massima stabilita nei criteri di progetto.

Verifica Instabilità. Riporta i coefficienti di verifica di instabilità descritti nel paragrafo dedicato alla verifica di instabilità dell'acciaio. Per gli elementi in acciaio la verifica di instabilità è fatta per elemento e non per sezione, pertanto i coefficienti di verifica sono gli stessi per ogni sezione.


 Verifica Deformazione Pilastri per combinazioni Rare

Questa tabella mostra le verifiche per gli spostamenti laterali fatte come indicato nel §4.2.4.2.2 NTC18. I limiti di deformabilità sono specificabili in Archivio/Opzioni Verifica Struttura.  I simboli riportati in tabella fanno riferimento al suddetto paragrafo.  


Verifica Deformazione travi Acciaio per combinazioni Rare

La verifica agli spostamenti verticali è fatta come indicato nel §4.2.4.2.1 NTC18. I limiti de deformabilità sono specificabili in Archivio/Criteri di progetto Acciaio.

I valori riportati in tabella sono:

Deformazione Trave: Deformazione calcolata sul singolo elemento beam, valutando l'abbassamento in mezzeria rispetto a quella degli estremi.

Deformazione Travata: Spesso una singola trave è costituita, per esigenze di modellazione, da tanti elementi beam allineati. Per esempio in caso di capriata. In tal caso Jasp considera come luce la distanza tra due punti di massimo consecutivi e rispetto a tale luce effettua il calcolo della deformazione. 

Fam-Cmb. Combinazione di carico rara più  gravosa per la verifica di deformazione.

Mensola: Se l'abbassamento in mezzeria è maggiore di quello degli estremi l'elemento è considerano una trave, altrimenti è una mensola.

L: Lunghezza della trave, o distanza tra due massimi consecutivi in caso di travata

δ max: spostamento nello stato finale. Coincide con δfin perché Jasp non tiene conto della monta iniziale.

coef. Coefficiente di verifica per lo spostamento finale

δ2: spostamento elastico dovuto ai soli carichi variabili

coef2:  Coefficiente di verifica per lo spostamento dei soli carichi variabili.


Spostamenti Sisma 

Verifiche per lo stato limite di esercizio in termini di contenimento del danno in caso di sisma fatte come indicato nel § 7.3.6.1 delle NTC18. Vedere la tabella Spostamenti Sisma del paragrafo Verifiche Interpiano


Verifiche sezioni

In questa tabella sono riportati i coefficienti di verifica di Resistenza e di instabilità per ogni sezione del beam.

n. numero progressivo della sezione di verifica

x: posizione della sezione di verifica nel beam corrente.

Sez. Forata. Indica se la sezione è forata.  

Verifica resistenza: riporta i coefficienti già  descritti nella tabella Verifiche SLU Acciaio

oCoef Tot . Cliccando su sì o no  sono visualizzati i dettagli per la verifica della sezione scelta.

Verifica instabilità. Riporta i coefficienti di verifica di instabilità descritti nel paragrafo dedicato alla verifica di instabilità dell'acciaio. Per gli elementi in acciaio la verifica di instabilità è fatta per elemento e non per sezione, pertanto i coefficienti di verifica sono gli stessi per ogni sezione.

oCoef Tot  Cliccando su sì o no  sono riportati i dettagli della verifica di instabilità 



Verifica classe

Jasp dà la possibilità di fissare la classe massima da utilizzare (Archivio/criteri Acciaio). Se La classe, che non è una proprietà intrinseca della sezione, ma dipende dalle sollecitazioni, supera il valore limite, la sezione risulta non verificata.

Classe sezione Classe della sezione corrente

Classe Lim: Classe limite

Coef = (Classe Sez)/(Classe Lim)


Verifiche Deformazione Trave/Travata

Da questa tabella, cliccando sulla scritta sì/no della colonna Tot, è possibile accedere ai dettagli del calcolo della verifica di deformazione delle travi e delle travate per ogni combinazione di carico.


Deformazione Trave (Travata) Fam: Cmb:

 

In questa tabella sono riportati i dettagli del calcolo della deformazione delle travi e delle travate per ogni combinazione di carico. Per il calcolo della deformazione di una trave Jasp calcola  gli spostamenti in tre punti: nel punto iniziale, nel punto centrale e nel punto finale della trave. Per il calcolo della deformazione della travata Jasp tiene conto degli spostamenti in tutti i nodi della travata, trova i punti di massimo, e calcola gli spostamenti di ogni nodo rispetto ai punti di massimo. 

Punto: indica il punto considerato e la posizione sulla trave o sulla travata.

Posizione 3D: è riportata la posizione iniziale del punto nello spazio

Spost Tot: Sono riportati gli spostamenti totali. Gli spostamenti totali tengono conto delle deformazioni dell'intera struttura.

oQP: spostamento nella combinazione Quasi permanente. Su tali spostamenti sono cercati i massimi e i minime degli spostamenti

oMax: sì se è un punto di massimo

oPerm: spostamento nella combinazione permanente

oRara: spostamento nella combinazione rara

Spost0: per le sue combinazioni rara e Q.P. il programma calcola la linea che unisce i punti di massimo. Questa operazione è fondamentale per  separare gli spostamenti dovuti alla deformabilità del resto della struttura e della fondazione dagli spostamenti proprio della trave o della travata.

w Rara ist: Sono riportati i vari spostamenti calcolati come differenza tra gli spostamenti totali e gli spostamenti Spost0

owQP = QPspostTot - QPspost0

owIst = RaraspostTot - Raraspost0

owPerm= PermspostTot - Permspost0

ow2 = wIst - wIst = spostamento dei soli carichi variabili

oCoef = coefficiente di verifica per la deformazione w2

w Fin: spostamento  di verifica per lo spostamento Finale

Verifiche: riassunto verifiche

oLunghezza: per la travata la lunghezza è la distanza tra due massimi.

oMensola: se la trave o la travata hanno due massimi agli estremi non è una mensola. 

oTrave Corr: sì se  i punti appartengono alla trave oggetto della verifica. 

oCoef. Coefficiente totale di verifica .