Permette la visualizzazione e la modifica dei parametri per il calcolo sismico statico equivalente e dinamico.

In particolare possono essere visualizzati e modificati spuntando la relativa Check Box  i seguenti parametri:

Analisi statica

Calcolo T1 : Le opzioni per il calcolo dei periodi principali di oscillazione può essere:

o2vd: Formula (7.3.6c) NTC18.

oRayleigh: Formula di Rayleigh.

oAutovalori: Periodi derivanti dall'analisi dinamica.

Periodo X(Y) [s]: Periodo principale per le oscillazioni nella direzione X(Y). In caso di analisi dinamica tali periodi sono utilizzati per il calcolo delle sollecitazioni dovute all'eccentricità accidentale del centro di massa.

Orizzontamenti: Numero di piani. Se ≥ 3 le forze sismiche equivalenti sono moltiplicate per 0,85.

Acc.X(Y,Z) SLO [g]: Accelerazione nella direzione X(Y,Z) per lo Stato Limite di Operatività.

Acc.X(Y,Z) SLD [g]: Accelerazione nella direzione X(Y,Z) per lo Stato Limite di Danno.

Acc.X(Y,Z) SLV [g]: Accelerazione nella direzione X(Y,Z) per lo Stato Limite di salvaguarda della Vita.

Acc.X (Y,Z) SLV [g]: Accelerazione nella direzione X(Y,Z) per lo Stato Limite di prevenzione del Collasso.

Microzonazione Sismica

Cc SLO(SLD, SLV, SLC): Coefficiente Cc della categoria del suolo definito nella Tab. 3.2.IV NTC18

St: Coefficiente di amplificazione topografico.

Amplificazione per effetto P-Δ Sisma

Amplificazione del sisma SLV per effetto P-Δ.

Amplificazione sisma X : inserire un valore numerico; Inserendo Auto l'amplificazione è posta pari a 1/(1-θ) ;

Amplificazione sisma Y : inserire un valore numerico; Inserendo Auto l'amplificazione è posta pari a 1/(1-θ) ;

Amplificazione per effetto P-Δ Vento

Amplificazione del vento SLV per effetto P-Δ secondo §5.2 EN 1993-1-1 2005..

Amplificazione vento X : inserire un valore numerico; Inserendo Auto l'amplificazione è posta pari a 1/(1-θ) ;

Amplificazione vento Y : inserire un valore numerico; Inserendo Auto l'amplificazione è posta pari a 1/(1-θ) ;

Solutore

Metodo risolutivo :

oBanded Cholesky. La matrice di rigidezza e memorizzata e fattorizzata con tecnica skyline.

oSparse Cholesky: La matrice di rigidezza e memorizzata e fattorizzata con tecnica sparse (da preferire sempre).

Analisi dinamica

Parametri per la ricerca dei modi propri.

Massa Tot Minima [%]: Jasp sceglie i modi, a partire da quello con massa partecipante maggiore, fino a raggiungere la massa totale minima indicata.

Massa Tot Stop [%]: Massa partecipante al cui raggiungimento il software ferma la ricerca dei modi.

Massa Min. Modi Inc. [%] Massa partecipante minima per la scelta di un modo.Tutti i modi che hanno la massa partecipante superiore a tale valore sono inclusi nei modi scelti.

Massa Max. Modi Escl. [%] Massa partecipante minima per la scelta di un modo. Tutti i modi che hanno la massa partecipante inferiore a tale valore sono esclusi dai modi scelti.

Metodo: scelta dell'algoritmo per la ricerca dei modi.

oIterazione sottospazio. [6]

oLanczos [7] : L'algoritmo di Lanczos è in genere molto più veloce del metodo di iterazione nel sottospazio,ma potrebbe non essere efficace per strutture molto piccole.

oAutomatico: per strutture con meno di 50 masse il programma utilizza il metodo di iterazione nel sottospazio. Per strutture più grandi il metodo di Lanczos.

Iterazione Sottospazio

Parametri specifici per il metodo di iterazione nel sottospazio.

Dim Sottospazio: Dimensione del sottospazio per la ricerca dei modi. Il numero dei modi trovati non potrà essere superiore a tale valore.

Numero Modi Stop: La ricerca dei modi si ferma se il numero indicato di modi è stato trovato.

Numero Max interaz.: Numero di interazioni massime da eseguire.

Errore relativo λ: Un modo è considerato esatto se l'errore relativo tra gli autovalori calcolati in due successive iterazioni è inferiore a questo parametro.

Lanczos

Parametri specifici per il metodo di Lanczos.

Dim. ricerca: numero massimo teorico dei modi cercati. In pratica questo numero è circa il doppio dei modi realmente trovati.

Dim. Blocco: Jasp utilizza l'algoritmo di Lanczos a blocchi. La dimensione del blocco può essere pari a 1 o a 2. Scegliendo 1 la ricerca è più veloce ma può fallire per le strutture piccole e simmetriche.

Numero step.: Ad ogni step Jasp controlla le masse eccitate e decide se fermare la ricerca.

Errore relativo autovettore: Un modo è considerato esatto se |Kψ-λMψ|/|Kψ| è minore del valore immesso.