Permette di specificare le seguenti opzioni, ininfluenti ai fini del calcolo, ma utilizzate nella presentazione dei risultati o nel salvataggio del file:

Numero di punti per i diagrammi in 3D dei beam in elevazione. Il diagramma è disegnato con una spezzata.

Numero di punti per i diagrammi in 3D dei beam in fondazione. Il diagramma è disegnato con una spezzata.

Colore sfondo per visualizzazioni in 3D e 2D. Lo sfondo scuro è consigliato per la visione a video. Lo sfondo chiaro è consigliato per catturare immagini (tasti [fn]+[stamp] oppure [fn]+[alt]+[stamp]) per la stampa su carta.

Colore verifica. Colore di non verifica. Coefficiente variazione colori. Per la visualizzazione delle verifiche e dei diagrammi Jasp utilizza di default i tre colori primari additivi RGB e i colori derivanti dalla somma dei colori primari additivi. Mediante la scelta di questi parametri chi è daltonico può scegliere i due colori di base con cui visualizzare le verifiche ed i diagrammi delle sollecitazioni.

Notazione scientifica. Se selezionata utilizza la notazione scientifica per la stampa, anziché i prefissi del Sistema Internazionale.

Numero Triangolini switch vis veloce. Per la visualizzazione 3D delle verifiche e delle sollecitazioni delle shell, Jasp divide ogni shell in 6 o 8 triangolini. In caso di strutture di notevole dimensione tale livello di dettaglio può rallentare la creazione del 3D. Se il numero di triangolini da visualizzare supera il valore indicato in questo campo Jasp utilizza un solo triangolo (oppure un solo rettangolo) per ciascuna shell.

Crea file disegno3d.dxf . Se spuntato Jasp crea durante ogni visualizzazione 3D un file dxf 3D. L'opzione può essere usata per esempio, per ottenere, contestualmente alla visualizzazione, i diagrammi delle sollecitazioni, degli spostamenti, dei carichi, delle reazioni vincolari del telaio 3D in dxf. Il file prodotto è inserito nella cartella di lavoro.

Abilita input bielle. Fino a Jasp 6.5 era possibile inserire elementi finiti di tipo biella. Con Jasp 7.0 non è più possibile inserirli. A loro posto bisogna usare elementi di tipo beam con doppia cerniera flessionale alle estremità. Spuntando questo flag è ancora possibile inserire elementi di tipo biella ma non è possibile fare le verifiche per questi tipi di elementi. Proprio perché Jasp non effettua la verifica delle bielle in acciaio e in legno, per non creare confusione, si è scelto di eliminare tale tipo di elementi.

Size font html.Grandezza del font html.

Font con grazie.Usa anche i font con grazie, come il Times New Roman, per la creazione delle tabelle html.

Usa 3dface per dxf 3d. Se spuntato Jasp utilizza anche l'entità 3dface per la creazione del dxf 3D.

Crea file matrici.m . Se spuntato Jasp crea, durante il calcolo, un file in formato .m per MatLab o GNU Octave, contenente le matrici di rigidezza, forze e masse. Il file prodotto è inserito nella cartella di lavoro.

Csv unico file. Jasp permette di esportare tutte le tabelle della relazione di calcolo in tanti file .csv. Spuntando questa opzione tutte le tabelle .csv sono inserite in un unico file.

Stampa archivio completo. Inserisce nella relazione di stampa l'archivio completo. Se non spuntato inserisce solo gli elementi dell'archivio che sono effettivamente utilizzati nella struttura.

Salva soluzione numerica. Se spuntato ad ogni salvataggio si salva anche la soluzione della struttura. Il file .jas risulta essere però di dimensioni maggiori.

Backup ogni 3D o calcolo. Se spuntato il programma crea una copia di sicurezza del lavoro immediatamente prima della creazione di un 3D o prima dell'avvio del calcolo della struttura. Il file salvato, nominato “bak.jsb” è inserito in un una cartella che ha lo stesso nome del progetto corrente con l'aggiunta finale della stringa “_bak”.

Numero backup storici, Intervallo backup storici. Jasp crea ogni certo intervallo di tempo dei file .jsb con una copia la struttura in lavorazione. Con questi parametri è possibile scegliere il numero di backup da conservare e l'intervallo di creazione. I file sono eventualmente creati prima della creazione di una vista 3D o prima del calcolo, nominati “bakN.jas” ed inseriti in un una cartella che ha lo stesso nome del progetto corrente con l'aggiunta finale della stringa “_bak”

Comprimi file salvato. Se spuntato Jasp salva il file in modalità compressa in modo da ridurne le dimensioni.

Salva nel formato xml. Se spuntato Jasp salva il file nel formato testuale xml, eventualmente all'interno di un file zippato. Il file salvato ha sempre estensione .jsb, cambia però la formattazione del contenuto.

Xml minimo. Se spuntato Jasp riduce le dimensioni del file xml omettendo attributi descrittivi non necessari a Jasp, ma utili alla lettura diretta del file xml da parte dell'utente.