Verifiche plinti su pali

Per il calcolo della tensione nelle barre di acciaio Jasp utilizza il metodo puntone-tirante [1][2]. I tiranti corrispondono all'armatura del plinto, sono orizzontati e sono posizionati radialmente e lungo il perimetro del plinto. I puntoni sono inclinati e vanno dal punto di applicazione della forza nel pilastro al centro dei pali. Sul plinto, nel caso di pilastro parzializzato, sono applicate due forze concentrate: una forza rivolta verso il basso e applicata sulla faccia superiore del plinto, e una forza dovuta all'armatura tesa del pilastro applicata sulla faccia inferiore del plinto e rivolta verso l'alto.

La verifica a punzonamento è effettuata come indicato nel §6.4 dell’EC2-2005.Il perimetro critico di punzonamento è assunto pari alla distanza tra il pilastro e il palo, la tensione νEd è calcolata partire dalla sollecitazione dei singoli pali e non attraverso il fattore β.

Jasp effettua sia la verifica a punzonamento del pilastro, sia la verifica a punzonamento di ogni palo.

Tra le verifiche a punzonamento è presente la verifica (6.53 EC2-2005) che è sostanzialmente la verifica dei puntoni di calcestruzzo con θ=45° [3].

Per il calcolo delle sollecitazioni a compressione nel calcestruzzo Jasp utilizza il modello a mensole sciolte descritto nel paragrafo delle verifiche dei plinti diretti.

Di seguito sono riportate le tabelle di verifiche mostrate da Jasp.

 

Geometria Plinto su Palo

Questa tabella riporta i dati geometrici necessari per la verifica del plinto su palo. In particolare è sono riportati i dati per la verifica a punzonamento.La distanza a scelta per la verifica a punzonamento è pari alla distanza, misurata in orizzontale, tra il pilastro e il palo.

Sono riportati i risultati delle verifiche a punzonamento, in particolare, tra gli altri:

  • u0 palo: il perimetro per la verifica V ≤ VRd,max del palo (vedi la figura seguente)
  • bwPN: il perimetro per la verifica a punzonamento del palo N (vedi la figura seguente)
  • b PN: il perimetro per la verificaa punzonamento del pilastro per la sola forza del palo N (vedi la figura seguente)
  • a: la distanza di verifica a punzonamento (vedi la figura seguente)

Verifiche SLU

Sono riportati il riassunto delle verifiche SLU del plinto, in particolare, tra gli altri:

  • Arm sup Dir Princ: verifica armatura superiore radiale,
  • Arm sup Dir Sec: verifica armatura superiore perimetrale
  • Arm inf Dir Princ: verifica armatura inferiore radiale
  • Arm inf Dir Sec: verifica armatura inferiore perimetrale
  • Arm traz Pali: Coefficiente di verifica delle armature teste dei pali nel plinto.Se il pilastro è testo o parzializzato alcune armature dei pali potrebbero essere tese.
  • Cls Sup. Verifica calcestruzzo superiore.
  • Cls Inf. Verifica calcestruzzo superiore.
  • Tot Cls NM Verifica calcestruzzo.
  • V/Vrdc Verifica punzonamento in assenza di armatura specifica a punzonamento.
  • V/Vrdmax Verifica lungo il perimetro u0.
  • Arm.Punz. Verifica armatura punzonamento.
  • Tot Taglio-Punz. Coefficiente totale di verifica a taglio-punzonamento.
  • Rib. STR Plinto. Non applicabile per plinti su pali
  • Ipotesi. Il modello puntone tirante può essere applicato solo se gli angoli tra i puntoni e i tiranti non sono troppo bassi. Il coefficiente di verifica di questa ipotesi è calcolato come ctg(θ)/ctg(θLim). Per modificare θLim: menù/archivio/Plinti & Pali/opz. Verif. Plinti
  • Tot SLU. Totale verifica SLU

Le verifiche delle armature sono fatte con il modello puntone tirante. Le verifiche del calcestruzzo sono fatte con il metodo delle mensole sciolte.

Verifiche S.L. Fessurazione

Sono riportati il riassunto delle verifiche Stato limite di fessurazione. Il calcolo delle tensioni nell'armatura è fatto con il metodo puntone-tirante. La verifica a fessurazione è fatta partendo dalle tensioni dell'armatura e dalla geometria del plinto.

Verifiche Tensioni esercizio

Sono riportati il riassunto delle verifiche delle tensioni di esercizio. Il calcolo delle tensioni nell'armatura è fatto con il metodo puntone-tirante. Il calcolo delle tensioni del calcestruzzo è fatto con il metodo delle mensole sciolte.

Verifiche Puntoni

In questa tabella è sono riportati i dettagli della verifica ctg(θ)/ctg(θLim). Se la verifica non è superata, a rigor di logica, il modello puntone tirante non può essere utilizzato. C'è da notare che il valore θLim non è direttamente stabilito dalla norma. Alcuni autori[4] suggeriscono di non scendere al disotto di 30°, le stesse NTC08, per la verifica a taglio delle travi pongono ctg(θ)≤2,5 , ovvero θ≥arcctg(2,5) = 21,80°

Verifiche Tiranti

Sono riportati i dettagli della verifica dei tiranti.

Verifiche SLU Cls Mensole

Sono riportati i dettagli della verifica del calcestruzzo utilizzando il modello a mensole sciolte. In particolare sono riportati, tra gli altri:

  • As prog. Armatura di progetto a trazione calcolata con il metodo delle mensole sciolte.
  • As. Armatura totale tesa.
  • As'. Armatura compressa ad disotto del pilastro. È diversa da zero solo se il pilastro è centrato rispetto al plinto.
  • Ver. Coefficiente di verifica della sezione al disotto del pilastro. Per il calcolo di questo coefficiente si considera presente a trazione l'armatura As prog in modo che la verifica dipende dal solo calcestruzzo compresso e non dall'armatura tesa.

Verifiche Punzonamento

Sono riportati i dettagli della verifica a punzonamento. In particolare sono riportati, tra gli altri:

  • Coef Vrd Max Coefficiente V/VRd,max del pilastro
  • Coef Vrd Max Pali Coefficienti V/VRd,max dei pali
  • Coef Vrdc Pilastro. Come sopra specificato la tensione νEd è calcolata partire dalla sollecitazione dei singoli pali e non attraverso il fattore β. La verifica V/VRdc del pilastro è pertanto fatta per ogni singolo palo.
  • Coef Vrdc Pali. Coefficienti V/VRdc dei pali.
  • Coef Arm. Punz Coefficienti di verifica dell'armatura a punzonamento.
  • Coef Tot. Coefficiente totale di verifica a punzonamento.

Verifiche Fessurazione

La verifica a fessurazione è fatta partendo sollecitazioni delle barre di acciaio calcolate con il metodo puntone-tirante. Jasp, conoscendo la forza di trazione nelle barre, la distanza tra le barre e l'altezza del plinto individua una sezione rettangolare fittizia e da sollecitazioni fittizie N-M che creano nelle barre di acciaio lo stesso stato tensionale calcolato con il metodo puntone-tirante.

Verifiche Tensione Cls Mensole

Tabella riassuntiva delle verifiche delle tensioni di compressione nel calcestruzzo utilizzando il modello delle mensole sciolte.

Forze da pilastro per combinazioni

Questa tabella riporta, per ogni combinazione, la sollecitazione che il pilastro scarica sul plinto, la suddivisione di tale carico in una coppia di forze e i relativi punti di applicazione. La verifica del plinto è fatta senza tenere conto del taglio presente nel pilastro.

Reazioni pali per combinazioni

Questa tabella riporta, per ogni combinazione, lo sforzo normale presente nei pali e la forza di compressione dei puntoni calcolata con il modello puntone-tirante.


[1]:Diego Carlo Lo Presti. "Manuale di ingegneria geotecnica ", 2015, §9.5, pag.294– Pisa University Press
[2]: Lancellotta – Calavera. "Fondazioni", 1999, §8.11.1, pag.447 – McGraw-Hill
[3]: Ghersi “Il cemento armato ”, 2010, §14.3, pag.441– Dario Flaccovio Editore
[4]: Angotti Guiglia Marro Orlando “Progetto delle strutture in calcestruzzo armato”, 2011, §10.5, pag.564 Hoepli