Flessione e taglio plinto

Oggetto di questo esempio è la verifica del plinto asimmetrico in figura.

Dati di progetto:

  • calcestruzzo C25/30
  • base del plinto 2,5m x 1,8m
  • spessore 0,8m
  • armatura inferiore principale 10Ø16
  • armatura inferiore secondaria 7Ø16
  • compri ferro 40mm
  • Sforzo normale pilastro Ved = 195 kN
  • Momento pilastro Med = 390 kN

 

Verifica direzione principale

Per effettuarela direzione principale non è possibile adottare il modello puntone-tirante. Le verifichesono effettuate dividendo il plinto in 2 mensole e per ogni mensola viene fatta la verifica della sezione rettangolare [1][2].

Per la verifica del calcestruzzo, a vantaggio di sicurezza si considera una sezione di calcolo larga: B’ = min {semiperimetro del pilastro, profondità del plinto}

La verifica a flessione viene fatta (a vantaggio di sicurezza) considerandola sezione posta in asse con il pilastro

La verifica a taglio è effettuata su di una sezione che dista d dal bordo del pilastro(1).

Le verifiche effettuate da Jasp sono in accordo con quelle approssimate fatte utilizzando un foglio di calcolo xls.


flessione_plinto_NM.xls


plinto_asimmetrico_parzializzato.jas

 

Verifica direzione secondaria.

Per effettuare la verifica lungo la direzione secondaria si utilizza sia il modello puntone-tirante [3][4], sia il metodo delle 2 mensole [1][2].


flessione_plinto_NM.xls

Le verifiche effettuate da Jasp coincidono con quelle fatte con il foglio di calcolo.


[1] Nuovo Colombo Manuale dell’Ingegnere 2012, § E5.1.5 pag E-274, Hoepli
[2] Lancellotta-Calavera, Fondazioni 1999, § 8.2.3 pag 401 ,McGraw Hill
[3] Angotti-Giuglia-Marro-Ordalndo Progetto delle strutture in calcestruzzo armato, §10.12.3 pag 612 Hoepli 2011
[4] Lancellotta-Calavera Fondazioni 1999, § 8.2.2 pag 398 ,McGraw Hill